Valentina Colombi

Valentina Colombi

Picture of the author

Confini immaginati. Il Reno, Lucien Febvre e una lezione da non dimenticare

Valentina Colombi
Valentina Colombi
,
Siamo talmente abituati a vedere le carte geografiche solcate da frontiere e confini da non chiederci più perché essi esistano. Negli ultimi duecento anni almeno storia dei confini è quella delle nazioni, delle loro aspirazioni di potenza, delle loro guerre, delle loro vittorie e delle loro sconfitte. L'esempio del fiume Reno e le considerazioni del grande storico Lucien Febvre sul grande fiume europeo possono guidarci in una breve riflessione sul senso dei confini e il loro ruolo storico nell'età contemporanea.
Picture of the author

Quando il papa perse il trono. La breccia di Porta Pia tra memorie e oblio

Valentina Colombi
Valentina Colombi
,
Il 20 settembre del 1870 l'ingresso dell'esercito italiano in Roma attraverso la breccia aperta nelle mura a Porta Pia sancisce l'annessione della città e del territorio circostante al Regno d'Italia, mettendo fine di fatto al potere temporale del papa. Anche se la memoria di questo evento si è ormai spenta, rievocarne le vicende a 150 anni di distanza ci aiuta a raffinare la nostra consapevolezza rispetto agli indissolubili intrecci tra fatti e percezioni, tra mito e realtà che condizionano il corso della storia.
Picture of the author

Dall’emozione all’azione. I “Mille” di Garibaldi tra storia e memoria

Valentina Colombi
Valentina Colombi
,
A centosessant'anni dall'impresa garibaldina partita da Quarto (Genova) il 5 maggio 1860, i cosiddetti "Mille di Marsala" sono soltanto delle vecchie foto sbiadite. Ma forse, a uno sguardo più attento, quell'evento e le tante persone che lo hanno vissuto hanno ancora qualcosa da dirci sui percorsi tortuosi di un immaginario che persiste ancora oggi: quello della nazione.
Picture of the author

Breve storia dell’Inno di Mameli, ovvero: compendio di consapevolezza critica ad uso dei balconi

Valentina Colombi
Valentina Colombi
,
Cosa ci rivela Il canto degli italiani sul nostro passato e sul nostro presente? Una riflessione sull'origine, sugli usi e sugli abusi di un inno patriottico.

La ciurma

Viviamo in un'epoca in cui imperversa la "dittatura del presente", in cui il passato è imbalsamato ed è un semplice guardiano dell'esistente. Così nello spazio pubblico e nel senso comune il ricorso alla storia serve troppo spesso per legittimare l'ordine del discorso dominante.

Crediamo fermamente nella necessità di ridefinire l'orizzonte pubblico della storia, ribadendo la natura dinamica e processuale del passato.

Unisciti a noi